Ultimo articolo

Il sionismo cristiano

Suonatori di shofar
Decine di migliaia di chiese cristiane hanno una fede fondata sull'importanza di sostenere Israele e benedire il popolo ebraico.
Il verso della Bibbia a cui, molto spesso, si fa riferimento è in Genesi 12:3, in cui Dio dice ad Abramo: "Benedirò quelli che ti benediranno e maledirò chi ti maledirà, e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra".

Fin dalla nascita dello Stato d'Israele, nel 1948, l'errore teologico conosciuto come Teoria della Sostituzione ha cominciato a declinare e ha cominciato a crescere la teologia del "Sionismo cristiano", che conosce l'importanza del patto eterno di Dio con Abramo e la nazione che da lui sarebbe sorta.
Tuttavia, poiché il termine "Sionismo" è stato travisato in una parola negativa dai nemici di Israele, il "Sionismo cristiano" è sotto attacco e spesso misconosciuto dai media e nei discorsi pubblici.

I Sionisti Cristiani
Sionismo è il movimento nazionale per il ritorno del popolo ebraico nella loro patria e la riaffermazione della sovranità ebraica nella Terra d'Israele.
Ebrei di ogni convinzione politica, religiosi e secolari, si sono uniti a formare il Movimento sionista e hanno lavorato insieme verso questi obiettivi.
Disaccordi conducono a delle scissioni, ma, di recente, il fine comune di uno stato ebraico nella sua antica terra natia è stato raggiunto.
Il termine "Sionismo" è stato coniato nel 1890 da Nathan Birnbaum.
Se il sionismo è la fede nel diritto del popolo ebraico a ritornare nella loro patria, allora un sionista cristiano si può semplicemente definire come un cristiano che sostiene il diritto del popolo ebraico a ritornare nella sua terra natia.

La teologia del Sionismo Cristiano 
L'attuale teologia del Sionismo cristiano, anche conosciuto come Sionismo Biblico, sostiene il diritto del popolo ebraico a ritornare nella sua patria su una base scritturale.
Il fondamento biblico del Sionismo cristiano si trova nel patto di Dio con Abramo.
In questo patto Dio scelse Abramo per costituire una nazione, tramite la quale Egli avrebbe potuto redimere il mondo, e per fare questo Egli diede loro una terra su cui esistere come nazione eletta.

Il Sionismo cristiano trova conferme in tutto l'Antico Testamento.
Tutti i profeti, maggiori e minori, hanno costantemente confermato questa chiamata nazionale di Israele, le hanno promesso una futura restaurazione dopo un periodo di esilio, ed hanno parlato del suo rinnovamento spirituale e della sua redenzione che avrebbe portato la luce nel mondo.
Il Sionismo cristiano differisce dalla Teoria della Sostituzione, la quale insegna che il rapporto speciale, che Israele aveva con il suo Dio, in termini di destino nazionale e la sua patria originale, sono stati perduti a causa del suo rigetto di Gesù come Messia, e perciò la Chiesa è diventata il nuovo Israele.
La Chiesa ha quindi ereditato tutte le benedizioni promesse ad Israele, ma i giudizi e le maledizioni restano opportunamente sul popolo ebraico.

Il Sionismo cristiano, invece, insegna dalle Sacre Scritture, che il Patto di Dio con Abramo è sempre tuttora valido: il destino nazionale del popolo ebraico è la sua patria, possedimento eterno in adempimento dei piani di Dio e dei suoi scopi su di essa.
Le Scritture del Nuovo Testamento non solo affermano il patto di Abramo, ma confermano la missione storica di Israele, e che i suoi doni e la sua chiamata sono irrevocabili.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gli ebrei messianici - Origini e caratteristiche generali

L'invenzione di Gerusalemme città santa dei musulmani

La rinascita di Israele

My social

Mio Twitter Mio Pinterest